Lombardia Beni Culturali
32

Carta veditionis

1144 gennaio, Castello dell'Isola Comacina.

Ogerio, detto Brega, figlio del fu Giovanni similmente chiamato Brega, di Sporiano, professante legge romana, dichiara di avere ricevuto da Attone, detto Peregrino, figlio del fu Cumperto, di Campo d'Isola Comacina, il quale agisce per conto del monastero costruito a Roncale ad onore di Santa Maria madre di Dio, di San Pietro e di Sant'Agrippino confessore, sei lire di denari d'argento, quale prezzo della vendita di terreni e case siti a Rodello, nel sopradetto luogo ove dicesi Roncale.

Originale, BAMi, Pergamene, n. 1400 [A]. Trascrizione: Bonomi, Diplomatum, BBMi, AE.XV.33, n. 33, pp. 90-92. Regesti: Ferrario, Sommario cronologico, c. 444v (barrato); Anonimo cisterciense, Spicileggio, BBMi, Morbio, 30, vol. VII, sub 6, c. 7v; Bonomi, Synopsis cronologica, c. 396v; Ceruti, BAMi, I 145 suss., n. 23, cc. 7v-8r; Bianchi, Inventario, BAMi, K 202 suss., n. 1400, e nella relativa scheda mobile dell'ordinamento cronologico.
Nel margine superiore sinistro del recto segnatura, pure di mano del Bianchi, che rimanda all'Inventario: "1400".
Nel verso, di epoca medievale, di fase A: "Car(ta) d(e) Rodella (d(e) Rodella nel sopralineo su d(e) Roncale depennato mediante un tratto orizzontale) facta ab Ugerio B(re)ga [ad] Atone(m) P(er)eg(ri)nu(m)". Inoltre: segnatura di fase C: "B, n. 3"; regesto Ferrario. Infine: segnatura Bonomi, accompagnata da indicazione dell'anno: "33 .MCXLIV."; segnatura Ceruti in pastello rosso: "24".
Regesto: MONNERET DE VILLARD, L'Isola Comacina, n. 171, p. 206.
Cf. CETTI, L'abbazia dell'Acquafredda, p. 309; GRILLO, L'abbazia cistercense, p. 139, p. 144n, ora anche in IDEM, La costruzione di un rapporto, p. 54, p. 59n; LUCIONI, Insediamenti monastici medievali, p. 86.

La pergamena (mm 166/140 x 172/169), nonostante due estese macchie rilevabili nella parte superiore destra (in corrispondenza delle righe 3-4 e 9-11), complessivamente in buono stato di conservazione.

(SN) Anno ab incar(nacione) domini nostri Iesu Christi mill(eximo) cent(eximo) quadragex(imo) quarto, | mense ia(n)u(ar)i, indic(ione) septima. Constat me Ogerium qui vocor Brega, fil(ius) quondam | Iohannis qui vocabatur similiter Brega, de loco Sporiano, qui vivo lege Romana, ac|cepisse sicuti et in presentia testium manifestum est m(ih)i quod accepi a te Attone, filio | quondam Cu(m)perti, qui vocabatur Peregrinus, de loco Campo sito Insula, argenti dena|riorum bonorum libras sex, finito precio, sicut inter nos convenit, nominative pro cun|ctis casis et omnibus rebus territoriis iuris mei, coltis et incoltis, quas habere visus | sum in loco Rodelli, ubi dicitur etiam a Roncale. Que autem vendita suprascripta, una (a) cum omnibus | suis accessionibus, inintegrum, ab hac die tibi cui supra Attoni, ad partem monasterii, | constructi in suprascripto loco Roncale ad onorem Dei et Sancte [M]ar[i]e matris Domini et Sancti | Petri et Sancti Agripini confessoris, pro suprascripto precio vendo, trado et mancipo, ut | faciant exinde (b) monachi suprascripti monasterii qui nunc sunt et eorum successores, ad partem iam|dicti monasterii de Roncale, quicquid voluerint, sine contradic(ione) mea meorumque here|dum. Quidem etspondeo atque promitto me ego qui supra Ogerius, una cum meis | heredibus, tibi cui supra Attoni, ad partem iamdicti monasterii, suprascripta vendita ab omni | homine defensare. Quod si defendere non potuerimus aut si contra hanc car(tam) vend|dic(ionis) agere aut causari presumserimus, tunc in duplum suprascripta vendita suprascripto mona|sterio restituamus, sicut pro tempore valuerint sub exstimac(ione) in consimili loco, | quia sic inter nos convenit. Actum est hoc castro Insula, feliciter. |
Signum manus suprascripti Ogerii qui hanc car(tam) vendicionis fieri rogavit ut supra. |
Signa manuum Rolandi et Oldefredi et Arnaldi testium.
(SN) Ego Guilielmus notarius et iudex sacri palacii hanc car(tam) tra|didi et post traditam scripsi.

(a) In una, su -a segno abbr. per la nasale privo di significato.
(b) exin(de) add. nell'interlineo.

Edizione a cura di Rita Pezzola
Codifica a cura di Rita Pezzola

Informazioni sul sito | Contatti
Sito valido XHTML | CSS